Lettera a Perìgeion

“In questa società i genitori stanno caricando i figli di sofferenze insopportabili”.

perìgeion

graffiti ad Atene

di Angela Palmitesta

Cara Perìgeion volevo parlarti  di uno  smottamento avvenuto pochi giorni fa, qui a Zante. Sui giornali non ne troverai traccia.

Una ragazza giovanissima, una stagista mandata dalla scuola alberghiera, sta lavorando  in cucina, quasi gratuitamente, e ieri , non so, davanti al buffet, improvvisamente, con quattro parole, due righe appena, mi ha raccontato la tragedia della sua vita, proprio in pieno servizio.  Avevo un vassoio di balloons di vino rosso in precario equilibrio mentre mi parlava . La sua  prima frase è stata : “In questa società i genitori stanno caricando i figli di sofferenze insopportabili”.

E dicendolo non c’era rabbia nei suoi occhi ma solo un immenso sconforto, quello smarrimento che arriva alla sera, dopo la battaglia, quando gli eroi cercano di togliersi la polvere e il sangue raggrumato di dosso e con le ossa dolenti e gonfie di stanchezza raccolgono faticosamente i loro morti. Hanno…

View original post 305 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...