La poesia di Gervaso Curtis

Voglio morire solo

come i lampioni d’inverno alle 5 del mattino
[…]

Zonadidisagio

gervaso curtis

(Gervaso Curtis è poeta antiretorico e irriverente. I suoi versi raccontano la vita con l’immanenza del tutto che scorre)

ABORTIRE MADREPERLA

Questa è la vita

un po’ di spicci in tasca

due pugni in faccia

una ferita alla testa

per un giro di poker andato male

Avrei voluto pagare  quella meretrice

sulla statale

sfilarle le calze dalle cosce

amarla tutta la notte

infilarmi la giacca

chiudermi la patta

e lasciarla andare

Ma questa è la vita

un giro di poker andato storto

Il pensiero dedicato a una puttana

una ferita alla testa

mentre sono quasi morto

su questo marciapiede di merda.

E i debiti la famiglia

la meraviglia quasi stanca di essere ancora vivo

rialzarsi dalla strada

tornare a dormire in quel porcile di casa

e pensare a quando ero bambino

alle lenzuola che profumavano di vaniglia

ai sorrisi fra i prati

attimi rubati

rinchiusi in una stiva

in deriva

View original post 372 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...